La trasparenza della Pubblica Amministrazione entra in Costituzione! Un successo storico dei Riformatori

lunedì 15 dicembre 2014

Finalmente il principio della trasparenza nella Pubblica Amministrazione entra in Costituzione. L’ok della Commissione Affari Costituzionali apre le porte a un principio dinamico e attivo che guiderà l’organizzazione della macchina dello Stato del futuro e obbligherà chi lavora nella PA a un profondo cambiamento. Solo con la trasparenza si può sconfiggere davvero la corruzione, solo con la trasparenza si costruisce un rapporto sano e orizzontale tra lo Stato e i cittadini.

Questo l’emendamento promosso con i colleghi dell’Intergruppo per l’Innovazione Ascani, Bonaccorsi, Bonomo e Carrozza (Pd), Palmieri (FI) e Quintarelli e Galgano (Sc): “I pubblici uffici sono organizzati secondo disposizioni di legge, in modo che siano assicurati il buon andamento, l’imparzialità e la trasparenza dell’amministrazione”

E’ un successo storico dei Riformatori Sardi che in Parlamento vincono una delle battaglie fondanti del movimento.

Un’innovazione profonda che investe non solo il testo della Costituzione, ma rivoluziona il modo di pensare e di agire della Pubblica Amministrazione, sempre più chiamata a un rapporto diretto e positivo con i cittadini.

Nessun commento.
Inserisci un commento

In Agenda